Sentenza n. 1385 – 22 settembre 2021 – Sez. II – Pres. ed Est. Adamo


Impugnazione del decreto di ammonimento del questore ex art. 8 D.L. n. 11 23.2.2009 e limiti del sindacato del G.a.


Il decreto di ammonimento emesso dal Questore nei confronti dell’autore di condotta rientrante nella figura del reato di stalking, quale misura cautelare e preventiva, ha quale sufficiente presupposto elementi dai quali sia possibile desumere, con un sufficiente grado di attendibilità, un comportamento persecutorio che ha ingenerato nella vittima un perdurante e grave stato di ansia e paura. Da ciò discende l’irrilevanza dei motivi addotti dalla ricorrente a giustificazione dei propri comportamenti, in quanto appuntati non già su un carente accertamento dei fatti, quanto sulla loro valutazione da parte della pubblica sicurezza, insindacabile dal giudice amministrativo se non nei limiti della sua irragionevolezza e illogicità.

Sentenza 1385 – 2021 (qui)

Pinacoteca Città Metropolitana “Corrado Giaquinto

 

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp

Tag

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Puoi usare questi tags e attributi HTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Ultimi aggiornamenti

Galleria